09 12 2016

Al via la replica della Voluntary disclosure tra dubbi e criticità
La nuova misura, secondo quanto è scritto nella legge di Bilancio, dovrebbe fruttare 1,6 miliardi. Ma tra gli addetti ai lavori prevalgono le riserve sul successo dell’iniziativa, in particolare per le implicazioni penali che potrebbe sollevare Luigi Dell'Olio

Secondo quanto stimato dal governo, la Voluntary disclosure bis dovrebbe garantire il prossimo anno entrate per 1,6 miliardi di euro. Anche se il raggiungimento del target è tutt’altro che scontato, a sentire i fiscalisti intervenuti alla tavola rotonda dal titolo «Voluntary 2:...


Per leggere l'intero articolo devi essere un utente registrato.


Clicca qui per registrarti gratuitamente oppure compila il form per effettuare il login

Email:

Password:



Hai dimenticato la password?

altri articoli
IN EDICOLA

L'EDITORIALE
I rapporti di lavoro evolvono oltre il Jobs act

Dai dati sull’andamento dell’occupazione in Italia, resi noti dall’Istat, il complesso degli interventi normativi che vanno sotto il nome di Jobs Act, a due anni dalla sua entrata in vigore, mostra un bilancio di luci e ombre: dall’inizio del 2015, da quando

Leggi tutto

Powered by Share Trading

Everlasting
I più letti